Domande frequenti sugli ionizzatori d’acqua e acqua ionizzata

Domande frequenti sugli ionizzatori d’acqua e acqua ionizzata

Risposte a domande frequenti su ionizzatori d’acqua / depuratori d’acqua e tecnologie di ionizzazione dell’acqua.

Il mio nuovo ionizzatore d’acqua AlkaViva contiene acqua residua. È usato? Ogni NUOVO ionizzatore d’acqua AlkaViva è ampiamente testato dal produttore (ionizzatori d’acqua EmcoTech / Jupiter) per garantire il corretto funzionamento prima di essere spediti al magazzino AlkaViva. Pertanto, potrebbero essere presenti gocce d’acqua residue provenienti dai connettori del tubo flessibile inferiore. Non preoccuparti, il tuo NUOVO ionizzatore d’acqua / depuratore d’acqua AlkaViva non viene utilizzato.

Qual è il modo migliore per conservare l’acqua ionizzata alcalina?

“Come posso conservare l’acqua ionizzata dal mio ionizzatore d’acqua? Che tipo di contenitore dovrei usare? ”Sia che tu voglia portare la tua acqua al lavoro o fuori per giocare, o se vuoi semplicemente raffreddare l’acqua alcalina nel frigorifero prima di berlo, ci sono alcune cose che dovresti sapere. 1. L’acqua ionizzata da uno ionizzatore d’acqua è meglio se consumata direttamente dallo ionizzatore d’acqua immediatamente dopo averlo prodotto. L’acqua ionizzata ha un’elevata carica di elettroni, che le conferisce le sue qualità antiossidanti . Il tempo, il calore e la luce possono causare la perdita di carica dell’acqua e quindi la perdita delle proprietà e dei vantaggi unici dell’acqua ionizzata alcalina . Sì, avrai comunque acqua pulita, filtrata e mineralizzata … ma vuoi anche essere in grado di trattenere l’ ORP a basso negativo che è uno dei motivi principali per possedere uno ionizzatore d’acqua in primo luogo. Uso sempre l’analogia della frutta e verdura fresca che si consumano meglio subito dopo essere state raccolte, altrimenti perdono molti preziosi benefici salutari. Lo stesso vale per l’acqua ionizzata. Lo stesso si può dire per l’acqua ionizzata. Quando l’acqua alcalina esce da uno ionizzatore d’acqua, contiene un ORP negativo (un’abbondanza di elettroni liberi e non legati). Se immagazzinata in un contenitore, l’acqua ionizzata inizierà il processo di perdita della sua qualità antiossidante mentre si “normalizza” con l’ambiente circostante. Il tempo necessario per completare questo processo si basa sul materiale e sulla costruzione del contenitore in cui si trova l’acqua ionizzata. Il potere antiossidante nell’acqua ionizzata alcalina può ridursi in appena 24 ore senza una conservazione adeguata e i livelli di pH diminuirebbero di circa tre giorni. Conservata correttamente, l’acqua ionizzata alcalina può mantenere un’alta potenza per circa una settimana.

Come conservare l’acqua alcalina ionizzata \

Vetro Il vetro è sempre il metodo preferito per conservare l’acqua ionizzata alcalina.

  • Se si utilizza un contenitore di vetro, provare a utilizzare un vetro protetto UV, che di solito è un colore scuro.
  • Riempi il contenitore fino alla cima, limitando così l’esposizione dell’acqua ionizzata alcalina all’aria.
  • Conservare il contenitore in un luogo fresco e poco illuminato. Evitare di esporre l’acqua alcalina ionizzata al calore e alla luce solare.
  • Bere acqua ionizzata alcalina immagazzinata entro 72 ore per una qualità e una freschezza ottimali.

Acciaio inossidabile Le normali bottiglie in acciaio inossidabile sono ottime per mantenere pulita l’acqua alcalina ionizzata, poiché non vi è “lisciviazione” di sostanze chimiche pericolose dal contenitore. Ma l’acqua ionizzata alcalina perderà rapidamente le sue proprietà antiossidanti poiché il metallo del contenitore è un conduttore di elettricità. Pertanto, se si intende utilizzare un contenitore in acciaio inossidabile, assicurarsi che si tratti di una bottiglia sigillata sottovuoto a doppia parete, poiché questi tipi di bottiglie rallentano il tasso di equalizzazione ORP . L’uso di questi tipi di bottiglie non solo aiuta a mantenere le proprietà antiossidanti dell’acqua ionizzata alcalina, ma è un modo eccellente per mantenere l’acqua piacevole e fredda durante la stagione calda.

Contenitori in plastica La plastica deve essere utilizzata come ultima risorsa per conservare l’acqua ionizzata alcalina. Le uniche bottiglie di plastica che dovresti mai usare dovrebbero essere realizzate in plastica certificata senza BPA. Anche quando si utilizza questo tipo di bottiglia, non si garantisce che la bottiglia non rilascerà altri tipi di prodotti chimici nell’acqua ionizzata alcalina da bere. Pertanto, starei lontano dalle bottiglie di plastica, se possibile.

Mantieni refrigerata l’ acqua alcalina ionizzata La refrigerazione o il congelamento aiutano a mantenere la potenza dell’acqua ionizzata alcalina. L’acqua ionizzata alcalina deve essere messa in un contenitore sigillato e raffreddata immediatamente dopo la sua preparazione. Inoltre, se ti piace mettere il ghiaccio nella tua acqua, suggerirei di procurarti delle vaschette per il ghiaccio in acciaio inossidabile, e quindi fare il ghiaccio usando l’acqua dello ionizzatore d’acqua. Non si desidera utilizzare il ghiaccio prodotto dal produttore di ghiaccio del frigorifero, poiché è probabilmente pieno di tossine che non verranno rimosse dal filtro del frigorifero, incluso il fluoro.

L’acqua ionizzata direttamente dallo ionizzatore d’acqua è la cosa migliore Non c’è niente di più rinfrescante di un bicchiere di acqua ionizzata alcalina sana. Ottenuto fresco da uno ionizzatore d’acqua per uso domestico, l’acqua ionizzata alcalina ha un ORP negativo elevato e un pH più elevato rispetto all’acqua naturale.

Bere acqua alcalina direttamente dallo ionizzatore d’acqua è sempre meglio perché le qualità benefiche dell’acqua ionizzata alcalina rimangono intatte. Questo è il motivo per cui l’acqua ionizzata non può essere venduta come immagazzinata, lo stesso motivo per cui le acque miracolose di Hunza o Vilcabamba non possono essere immagazzinate e vendute. Sappiamo che siamo andati a Vilcabamba, in Ecuador, per incontrare le persone nella valle della longevità e testare la loro acqua. Se interessati, si prega di richiedere il nostro DVD GRATUITO in questo viaggio contattaci o lascia il tuo indirizzo di posta ( non lo condivideremo con nessuno ) [contact-form subject = ‘Valley DVD’] [contact-field label = ‘Email’ type = ’email’ richiesto = ‘1’ /] [contact-field label = ‘Commenti (opzionale)’ type = ‘textarea’ /] [/ contact-form]

Gli ionizzatori d’acqua rimuovono anche i contaminanti dell’acqua, incluso il fluoro?

Questa domanda dovrebbe riguardare i filtri dell’acqua utilizzati all’interno degli ionizzatori / depuratori d’acqua. Gli ionizzatori d’acqua, da soli, non rimuovono nulla dall’acqua. Uno ionizzatore d’acqua è un dispositivo elettronico che ionizza l’acqua attraverso l’elettrolisi dell’acqua in stadi d’acqua ionizzati (alcalini e acidi).

La domanda dovrebbe riguardare gli ionizzatori d’acqua che includono al loro interno filtri per l’acqua come lo ionizzatore d’acqua AlkaViva (prodotto da Jupiter / EmcoTech). I migliori ionizzatori d’acqua di AlkaViva includono anche 2 filtri d’acqua all’interno dello ionizzatore d’acqua / depuratore d’acqua per filtrare / rimuovere tutti i potenziali contaminanti nell’acqua prima che l’acqua venga ionizzata, in modo da godere non solo di acqua ionizzata alcalina, antiossidante, ma pulita ma minerale Inoltre, solo gli ionizzatori d’acqua AlkaViva come lo ionizzatore d’acqua AlkaViva Jupiter Athena JS 205 e lo ionizzatore d’acqua AlkaViva Vesta GL 988 includono 2 filtri d’acqua all’interno del sistema ionizzatore d’acqua / depuratore d’acqua. Uno di questi 2 filtri per acqua può essere uno schermo UltraWater per fluoro / arsenico, un filtro per l’acqua appositamente progettato per rimuovere fluoro e arsenico. I nostri ionizzatori d’acqua Jupiter di qualità hanno anche prefiltri d’acqua per prefiltrare l’acqua prima che l’acqua venga ionizzata. Va notato che la maggior parte dei filtri per l’acqua all’interno di uno ionizzatore d’acqua NON rimuove il fluoro, poiché i test di laboratorio hanno dimostrato che il fluoro contenuto nell’acqua in entrata capita di “aderire” al flusso di acqua acida e che la concentrazione nel lato alcalino dell’acqua diminuito. Il fluoruro è attratto dalla carica positiva dell’acqua acida e sarà parzialmente eliminato. Ma quando parliamo di fluoro, “parzialmente” non è abbastanza buono. Vogliamo essere in grado di eliminare la maggior quantità possibile di fluoro. Perché leggere di più sul fluoro in acqua, fare clic qui

Cosa è l’acqua acida ionizzata L’acqua ionizzata acida può essere caratterizzata da quanto segue:

  1. con un intervallo di pH compreso tra 2,0ph e inferiore a 7,0ph
  2. con un ORP compreso tra +800 e +1200
  3. con un componente di acido ipocloroso da 1-30 mg / l
  4. essere micro-cluster
  5. essendo caricato con H + (ioni idrogeno), che funge da ossidante

Esistono 2 tipi di acqua acida; mite e forte. L’acqua acida “delicata” viene utilizzata per la pelle, i capelli e le unghie, mentre l’acqua acida “forte” viene utilizzata per la pulizia e la sterilizzazione. Usi di acqua acida ionizzata

Come ottenere l’acqua ionizzata più acida dal tuo ionizzatore d’acqua? Sebbene la maggior parte degli ionizzatori d’acqua ti permetta di scegliere acqua ionizzata “acida”, che verrebbe fuori dal tubo in acciaio inossidabile superiore, c’è un modo per ottenere l’acqua più acida dal tuo ionizzatore d’acqua (il pH più basso). Imposta il tuo ionizzatore d’acqua sulla più alta impostazione di acqua ionizzata “alcalina” che produrrà. Quindi, rallenta la portata dell’acqua (sia sul rubinetto che su una valvola di controllo del flusso a bordo, se ne hai una) al minimo che l’acqua può fuoriuscire mentre lo ionizzatore d’acqua rimane acceso. Sulla maggior parte degli ionizzatori d’acqua con sensori di flusso d’acqua, se si rallenta troppo la portata, lo ionizzatore d’acqua si spegne da solo – quindi assicurarsi che sia lento, ma abbastanza che l’alimentazione principale rimanga accesa. Quindi, raccogliere l’acqua acida dal tubo dell’acido proveniente dal fondo dello ionizzatore d’acqua in una ricetta (di vetro). Farlo in questo modo ti darà l’acqua acida più potente che il tuo ionizzatore d’acqua può produrre. I risultati varieranno dallo ionizzatore d’acqua allo ionizzatore d’acqua, a seconda dell’intensità dell’unità di ionizzazione dell’acqua.

Come posso sapere quali contaminanti e altre cose sono la mia acqua di rubinetto? C’è molto che possiamo imparare sulla nostra acqua solo dal modo in cui appare, ha un sapore e un odore. Se sei preoccupato per la qualità della tua acqua, è sempre meglio sottoporla a test professionali ( contattaci per informazioni su test idrici professionali), ma possiamo anche scoprirne molto a casa. Quando si utilizza uno ionizzatore d’acqua, molte cose nella nostra acqua possono essere condensate a livelli più alti e più evidenti. Se si utilizza un sistema di acque pubbliche trattato, è sempre possibile richiedere un rapporto di fiducia del consumatore o CCR. Questi vengono fatti ogni anno per assicurare al pubblico la sicurezza dell’acqua potabile. Il modo più semplice per ottenere questi rapporti è chiamare l’autorità locale per l’acqua e chiedere il CCR più recente. Puoi anche chiedere loro se stanno usando le clorammine come disinfettante. Le clorammine sono abbastanza nuove nel trattamento dei sistemi idrici nella maggior parte delle aree e potrebbero non essere presenti nel rapporto. Le clorammine sono sicuramente indesiderate e richiedono un diverso tipo di filtrazione dell’acqua rispetto ai metodi standard di fitrazione dell’acqua con cloro. Anche se è un’ottima idea guardare il tuo CCR, puoi sempre fare un passo avanti e fare testare l’acqua a casa tua. Tieni presente che i rapporti sull’acqua forniti sono mostrati in media e potrebbero non riflettere esattamente ciò che sta arrivando a casa tua, quindi, se sei veramente interessato a ciò che è nell’acqua del rubinetto. sarebbe una buona idea testare l’acqua proveniente direttamente dal rubinetto Se si utilizza un sistema idrico a pozzo, è importante testare l’acqua prima di utilizzare uno ionizzatore d’acqua, poiché l’acqua non è generalmente trattata e può contenere contaminanti non presenti nei trattati sistemi idrici. Testare l’acqua nel tuo pozzo può proteggere la tua salute e la vita del tuo ionizzatore d’acqua. Per ottenere un rapporto sull’acqua è possibile chiamare l’autorità sanitaria locale ed esprimere preoccupazioni per l’acqua potabile. Di solito avranno un posto a livello locale per fare i test necessari. Il test che vuoi chiedere si chiama “Un pannello domestico di routine” e di solito non costa un braccio e una gamba. I rapporti sull’acqua elencheranno un mucchio di numeri che possono essere un po ‘confusi, ma una volta che impari a leggere il rapporto sarai in grado di vedere esattamente cosa c’è nella tua acqua. I numeri importanti da guardare saranno i livelli registrati – questa è la quantità trovata nella vostra acqua – e il livello MCL o Max Contaminate. Confrontando queste due serie di numeri puoi giudicare se i livelli sono sicuri o devono essere affrontati prima di usare il tuo nuovo ionizzatore d’acqua. Se i livelli registrati per la tua acqua sono inferiori o vicini ai livelli MCL, potresti prendere in considerazione la pre-filtrazione dell’acqua. Dovresti anche prendere in considerazione la pre-filtrazione dell’acqua ogni volta che hai preoccupazioni specifiche, specialmente in aree con acqua molto dura. Naturalmente, puoi sempre utilizzare il nostro sistema ad osmosi inversa AlkaViva per ionizzatori d’acqua per rimuovere i più comuni problemi di contaminazione dell’acqua. Tratteremo alcuni test di base a casa per testare i contaminanti dell’acqua potabile, cosa sono, da dove provengono e come possiamo rimuoverli. Ci sono molte cose che i seguenti test possono dirci, ma certamente non tutto. Ad esempio, non esiste un buon modo per testare a casa fluoro, batteri, arsenico e molti altri contaminanti dell’acqua potabile senza un test dell’acqua professionale ( contattaci se interessati a un test dell’acqua professionale). Per i contaminanti che POSSIAMO testare a casa, tutto ciò di cui hai bisogno è il tuo rubinetto e un bicchiere trasparente.

Il modo in cui l’acqua assaggia il cloro o il gusto chimico Questo sapore è solitamente causato dalla normale clorazione, o da un’abbondanza di sostanze chimiche nei sistemi idrici municipali trattati o nei pozzi clorurati. Questo viene normalmente rimosso dal filtro dell’acqua interno dello ionizzatore d’acqua, ma se ciò non è sufficiente per rimuovere gli agenti cancerogeni spiacevoli e potenzialmente dannosi si consiglia di utilizzare il nostro filtro per l’acqua ionizzata UltraWater

Gusto metallico Un gusto metallico è solitamente causato dal manganese o da altri metalli pesanti. Questi possono essere presenti nei sistemi idrici a pozzo e nelle case più vecchie con tubi metallici. Per rimuovere questi metalli pesanti consigliamo il nostro filtro per acqua ionizzata UltraWater

L’acqua non ha più il sapore di una volta Questo è causato dalla mancanza di ferro presente nell’acqua di fonte. Alcune persone si lamentano che l’acqua non ha più il sapore di una volta. Ciò è causato dalla rimozione di ferro . Sebbene il ferro sia un metallo pesante dannoso, aggiunge un piacevole sapore dolce all’acqua. Spesso, dopo essere passati a tubi non metallici o aver aggiunto un pre-filtro per metalli pesanti, può essere presente la mancanza di dolcezza. Di solito dopo una settimana o due, non è più evidente.

L’acqua ha un sapore di pesce o di terra Il sapore di pesce o di terra è generalmente causato da una sostanza organica innocua ed è solitamente associato con l’approvvigionamento idrico superficiale. Per rimuoverlo, ti consigliamo di cambiare regolarmente il filtro ionizzatore d’acqua interno.

Il modo in cui l’acqua profuma di detersivo o di sapone a volte un odore settico. Questo di solito è un’indicazione che è necessario assumere un idraulico o chiamare l’autorità idrica della città. Ciò è causato dalla perdita di un sistema fognario nella tua rete idrica e dovrebbe essere affrontato al più presto.

L’acqua ha un sapore di pesce o di terra L’odore di pesce o di terra, di nuovo, è generalmente causato da una materia organica innocua ed è di solito associato con l’approvvigionamento idrico superficiale. Per rimuoverlo, ti consigliamo di cambiare regolarmente il filtro ionizzatore d’acqua interno.

Odore di uova marce dal rubinetto Idrogeno solforato disciolto nell’acqua di fonte o depositi di zolfo crudo in una situazione di acqua di pozzo. I depositi di zolfo sono presenti in natura e sono comuni in alcune aree. L’acido solfidrico disciolto è il risultato della decomposizione della materia organica in una situazione di acqua grezza, come la materia vegetale in un pozzo (si pensi alle radici degli alberi). Questo gas reagisce in uno ionizzatore d’acqua e può diventare molto più evidente dopo la ionizzazione e viene condensato nel flusso alcalino. Per rimuovere questo gas si consiglia di utilizzare il nostro filtro per l’acqua ionizzata UltraWater

Odore di uova marce solo dall’acqua calda L’ odore di uova marce solo dall’acqua calda è causato dai solfati che reagiscono con l’asta di anodo di magnesio nel sistema di acqua calda, che reagirà per creare idrogeno solforato e fa sì che questo odore sia presente solo quando si utilizza acqua calda . Per rimuovere l’odore di uovo marcio è necessario che un idraulico sostituisca l’asta anodica con una in alluminio.

Cloro o odore chimico Questo odore è di solito causato dalla normale clorazione, o da un’abbondanza di sostanze chimiche nei sistemi idrici municipali trattati o nei pozzi clorurati. Questo viene normalmente rimosso dal filtro interno dello ionizzatore d’acqua, ma se ciò non è sufficiente per rimuovere gli agenti cancerogeni spiacevoli e potenzialmente dannosi si consiglia di utilizzare il nostro filtro per l’acqua ionizzata UltraWater

Il modo in cui l’acqua appare Macchie bianche su pentole e bicchieri Questo è un segno di alta alcalinità, che è esattamente ciò che facciamo con i nostri ionizzatori. Completamente innocuo e nulla di cui preoccuparsi, ma non esteticamente piacevole. Un modo semplice per rimuovere questo è troppo immergere in una soluzione di aceto bianco e acqua. Assicurati di risciacquare tutto l’aceto prima dell’uso.

Roba sospesa nel bicchiere Questo è causato da sedimenti. È comune nell’acqua di pozzo che utilizza le pompe e nelle case più vecchie e nelle cappe vicine. Questo può essere facilmente rimosso dal filtro sedimenti interni degli ionizzatori d’acqua (con ionizzatori come lo ionizzatore d’acqua AlkaViva Jupiter Athena JS205 o lo ionizzatore d’acqua AlkaViva Vesta GL 988) o con la nostra cartuccia di riduzione sedimenti esterni e batteri ( contattaci se interessati)

Macchie verdi su lavandini e infissi Macchie verdi nel lavandino o su altri apparecchi domestici sono causate da acqua acida con un pH di 6,8 o inferiore che reagisce con tubi e raccordi in ottone e rame . La tua scommessa migliore è assumere un idraulico per aggiornarli a un sistema più moderno.

Acqua rossa o giallastra Se l’acqua è limpida quando viene versata per la prima volta ma diventa giallastra o rossastra dopo 24 ore di riposo, c’è ferro non sciolto nell’acqua. Se è giallo o rossastro quando viene versato per la prima volta, ma si schiarisce dopo 24 ore, nell’acqua di origine è presente ferro disciolto. Il ferro è una grande preoccupazione per gli ionizzatori d’acqua in quanto può direttamente causare danni al sistema di elettrolisi del tuo ionizzatore. In entrambi i casi consigliamo di utilizzare il nostro filtro per l’acqua ionizzata UltraWater o con una cartuccia del prefiltro dell’acqua esterna ( contattaci se interessati)

Tinta nera per annaffiare Una tinta nera per annaffiare che si schiarisce dopo 24 ore di permanenza è di solito il manganese disciolto. Questo può essere facilmente rimosso con il nostro filtro per acqua ionizzata UltraWater o con una cartuccia del prefiltro dell’acqua esterna ( contattaci se interessati) Oscuramento, corrosione e appannamento di lavandini, tubi e utensili in metallo. L’oscuramento, la corrosione e l’appannamento di lavandini, tubi e utensili in metallo sono causati da cloruri e solfati (sali) o idrogeno solforato. Entrambi vengono rimossi utilizzando il nostro filtro per acqua ionizzata UltraWater o con una cartuccia del prefiltro dell’acqua esterna ( contattaci se interessati)

Acqua lattiginosa Se l’acqua sembra lattiginosa dopo la ionizzazione, non preoccuparti, questo è causato dal processo di ionizzazione ed è un segno sia dell’alta alcalinità che del micro-clustering. Il micro clustering crea sacche d’aria che possono rendere l’acqua lattiginosa. Anche l’aumento dei minerali alcalini può causare questo effetto. Questo elenco non può in alcun modo sostituire i risultati del lavoro completo sull’acqua effettuato in un ambiente di laboratorio, ma può aiutare a risolvere i problemi in modo rapido e gratuito. Tutti i pre-filtri esterni che forniamo richiedono un alloggiamento del pre-filtro e questi alloggiamenti possono essere eseguiti in sequenza se sussistono più preoccupazioni.

Ho acqua dura o dolce? Qual è la differenza?

Contattaci per scoprire ESATTAMENTE quanto è dura la tua acqua

Articolo originale di snyderhealth.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.