Archivi tag: HIDROGEN MOLECULAR GAZ

La terapia con idrogeno molecolare migliora il danno d’organo indotto dalla sepsi

septicémie

Modalità di somministrazione dell’idrogeno molecolare

Modalità di somministrazione dell’idrogeno molecolare (in acqua, gas o soluzione salina) ad animali, esseri umani e piante

Le modalità di somministrazione dell’idrogeno molecolare sono varie:
puoi bere acqua di idrogeno molecolare, inalare gas di idrogeno molecolare, iniettare soluzione salina ricca di idrogeno molecolare, bere una soluzione di idrogeno molecolare, produrre idrogeno molecolare come gas intestinale quando i batteri fermentano frutta e verdura, fare il bagno in acqua con idrogeno molecolare o assumere idrogeno molecolare di magnesio per via orale compresse, ecc
I metodi più popolari per inserire idrogeno molecolare nel tuo corpo sono bere acqua di idrogeno molecolare, inalare gas idrogeno molecolare, iniettare soluzione salina ricca di idrogeno molecolare.
La soluzione salina molecolare ricca di idrogeno, utilizzata quasi esclusivamente in Cina, domina sulle altre. La soluzione salina idrogenizzata viene somministrata mediante iniezione intraperitoneale o flebo. L’acqua di idrogeno molecolare viene somministrata principalmente ad libitum .

L’idrogeno gassoso molecolare viene solitamente somministrato per inalazione dall’1 al 4% di idrogeno, che è al di sotto del livello di esplosione (4%). Esiste un unico rapporto, in cui l’idrogeno è stato iniettato per via intraperitoneale [ 10 ].

Tra le varie vie di somministrazione dell’idrogeno molecolare, il metodo migliore rimane ancora incerto. Ciò è in parte dovuto al fatto che solo pochi rapporti hanno affrontato la differenza di effetti tra i metodi di somministrazione dell’idrogeno molecolare.

È stata condotta una revisione comparativa sul consumo di idrogeno molecolare H 2 , acqua arricchita, ip o somministrazione endovenosa di idrogeno molecolare H 2 , soluzione salina ricca e inalazione di idrogeno molecolare H 2 gas per quanto riguarda l’ idrogeno molecolare (acqua) nel trattamento di condizioni neurologiche acute e croniche (Alzheimer, Parkinson, ecc . ) .

I risultati hanno mostrato che sebbene le concentrazioni di idrogeno molecolare H 2 nel cervello tendano ad essere elevate dopo somministrazione endovenosa o inalazione, non sono state osservate differenze significative rispetto alle concentrazioni dopo il consumo di acqua molecolare con idrogeno molecolare H 2 e somministrazione ip di idrogeno molecolare H 2- salina arricchita. Pertanto, sebbene ci siano state variazioni in base al metodo di somministrazione, tutti i metodi hanno dimostrato la presenza di idrogeno molecolare H 2 nel siero e nel tessuto cerebrale .

Liu et al.  ) misurato i livelli di idrogeno molecolare H 2 nelle arterie, nelle vene e nei tessuti cerebrali dopo l’inalazione del 2% di idrogeno molecolare H 2 gas. Hanno scoperto che l’idrogeno molecolare arterioso H 2 ha raggiunto il picco a 30 minuti dopo la somministrazione, mentre l’idrogeno molecolare venoso e cerebrale H 2 ha raggiunto il picco a 45 minuti dopo la somministrazione. Hanno riferito che i livelli di idrogeno molecolare H 2 erano simili nelle arterie e nei tessuti cerebrali.

Ciò ha dimostrato che l’idrogeno molecolare H 2 migra nel tessuto cerebrale indipendentemente dal metodo di somministrazione ( pertanto, gli studi avrebbero potuto essere condotti utilizzando acqua di idrogeno molecolare anziché idrogeno molecolare o soluzione salina di idrogeno molecolare ).

Inoltre, tieni presente che l’attraversamento della barriera emato-encefalica ( BBB ) è un compito molto difficile da raggiungere per molte sostanze, quindi il fatto che l’idrogeno molecolare H 2 attraversi il BBB e migra nel tessuto cerebrale indipendentemente dal metodo di somministrazione ( anche bevendo idrogeno molecolare – che è il metodo più semplice di somministrazione di idrogeno molecolare – è un forte indicatore del fatto che si può trarre beneficio dal bere acqua di idrogeno molecolare tanto quanto da qualsiasi altro metodo di somministrazione di idrogeno molecolare

Un effetto dose-risposta dell’idrogeno molecolare si osserva nel bere acqua ricca di idrogeno molecolare [ 94 , 97 ] .

Un analogo effetto dose-risposta si osserva anche nell’idrogeno gassoso molecolare inalato [ 1 , 17 , 98 ].

Tuttavia, quando si confrontano le concentrazioni molecolari di idrogeno nell’acqua potabile e nel gas inalato, non vi è alcun effetto dose-risposta.

L’acqua ricca di idrogeno molecolare mostra generalmente un effetto più evidente rispetto all’idrogeno molecolare, sebbene la quantità di idrogeno assorbita dall’idrogeno sia di ~ 100 volte inferiore a quella fornita dall’idrogeno [ 11 ] .

Abbiamo dimostrato che bere acqua di idrogeno molecolare, ma non un’esposizione molecolare continua di idrogeno gassoso, ha impedito lo sviluppo della malattia di Parkinson indotta dalla 6-idrossidopamina nei ratti [ 11 ].

Inoltre, abbiamo recentemente dimostrato che l’esposizione continua all’idrogeno gassoso molecolare e la somministrazione ad libitum per os delle vie di segnalazione modulate dall’idrogeno molecolare dell’acqua e delle espressioni geniche in diversi modi nei topi [ 12 ].

Abbiamo dimostrato che i geni molecolari sensibili all’idrogeno sono divisi in quattro gruppi: geni che rispondono favorevolmente all’idrogeno molecolare, quelli che rispondono esclusivamente all’idrogeno molecolare, quelli che rispondono sia all’idrogeno molecolare che all’acqua, e quelli che rispondono solo al somministrazione simultanea di idrogeno gassoso molecolare e acqua (Fig. 2 ).

Poiché l’acqua e il gas di idrogeno molecolare aumentano le concentrazioni di idrogeno molecolare nel corpo dei roditori a un livello simile [ 12 ], la differenza tra gli organi esposti a un’alta concentrazione di idrogeno molecolare, il tempo di aumento della concentrazione di idrogeno molecolare e / o l’area sotto la curva della concentrazione di idrogeno molecolare può spiegare la differenza nei geni modulati.

D’altra parte, una raccolta di rapporti sull’idrogeno molecolare indica che un simile grado di effetti può essere osservato con diverse modalità di somministrazione. Ad esempio, l’effetto marcato dell’idrogeno molecolare su un modello murino di danno polmonare acuto indotto da LPS è stato riportato da quattro diversi gruppi con tre diverse modalità: idrogeno gassoso molecolare [ 13 , 14 ], idrogeno molecolare acqua [ 15 ] e molecolare soluzione salina ricca di idrogeno [ 14 , 16 ].

Allo stesso modo, l’effetto drammatico dell’idrogeno molecolare sui modelli animali di infarto miocardico acuto è stato riportato da otto diversi gruppi con due diverse modalità: idrogeno gassoso molecolare [ 17 , 18 , 19 , 20 ] e soluzione salina ricca di idrogeno molecolare [ 21 , 22 , 23 , 24 ].

Per chiarire la differenza degli effetti dell’idrogeno molecolare con diverse modalità di somministrazione, ciascun gruppo di ricerca dovrebbe esaminare la differenza degli effetti tra idrogeno gassoso molecolare, acqua di idrogeno molecolare e soluzione salina ricca di idrogeno molecolare. Ciò scoprirebbe la migliore modalità per ciascun modello di malattia, SE QUALUNQUE, e anche la dose molecolare ottimale di idrogeno.

Fig.2

Quattro gruppi di geni che mostrano risposte diverse all’acqua e / o al gas molecolare dell’idrogeno [ 12 ]. un Bcl6 risponde all’idrogeno molecolare più dell’idrogeno molecolare. b G6pc risponde solo all’acqua di idrogeno molecolare. c Wee1 risponde sia all’idrogeno molecolare che al gas. d Egr1 risponde solo alla somministrazione simultanea di acqua e gas di idrogeno molecolare

Per utilizzare l’idrogeno molecolare in situazioni cliniche, è essenziale implementare test clinici sistematici. Questi sistemi sono già in atto o sono in esame presso le principali università e istituzioni mediche giapponesi.

I risultati di numerosi studi clinici sull’acqua potabile ricca di idrogeno molecolare sono stati recentemente pubblicati.

Kajiya et al. [15] hanno riferito che i sintomi dell’infiammazione intestinale sono notevolmente migliorati nei topi con malattia infiammatoria intestinale, data l’acqua potabile ricca di idrogeno molecolare.

Fujita et al. è riuscito a ridurre i sintomi della malattia di Parkinson indotta da farmaci facendo bere ai topi acqua molecolare ricca di idrogeno [28].

Utilizzando un modello murino di trapianto di rene, il nostro gruppo ha anche riferito che le funzioni di trapianto di rene sono state mantenute e gli innesti imperfetti causati dal rigetto cronico sono stati prevenuti nei topi che hanno bevuto acqua molecolare ricca di idrogeno ogni giorno [29].

Kawai et al. scoperto che l’acqua potabile ricca di idrogeno molecolare ha ridotto l’epatocarcinogenesi in un modello murino di topo carcinoma epatocellulare non alcolico-steatoepatite [7].

L’acqua di idrogeno molecolare è efficace anche in odontoiatria, come dimostrato dai suoi effetti sulla parodontite, che è caratterizzata da sanguinamento gengivale,
lo sviluppo di tasche parodontali, la distruzione del tessuto connettivo e la perdita di osso alveolare [8,9].

In Cina, è stata testata l’assunzione orale di acqua molecolare ricca di idrogeno da parte dei pazienti con virus dell’epatite B (HBV). Dopo il trattamento con acqua di idrogeno (1.200-1.800 mL / giorno, due volte al giorno, per 6 settimane consecutive), lo stress ossidativo non è cambiato nel gruppo di trattamento di routine, ma è notevolmente migliorato nel gruppo di trattamento dell’idrogeno molecolare ed è stato associato con una riduzione dell’HBV Livelli di DNA [41]. Pertanto, i risultati di numerosi studi sull’uomo indicano che bere acqua molecolare ricca di idrogeno è sicuro e ben tollerato e migliora significativamente varie malattie .

L’idrogeno molecolare è concesso in licenza come additivo alimentare in Giappone e l’acqua ricca di idrogeno viene già venduta come prodotto per bere sicuro in Giappone. Anche i filtri per acqua / compresse con magnesio e acqua ricca di idrogeno prodotti per elettrolisi ( ionizzatori d’acqua elettrici e generatori di acqua a idrogeno molecolare ) sono stati testati per tossicità acuta / subacuta, mutagenicità, ecc. Con l’obiettivo di utilizzarli per trattamenti medici. La sicurezza di questi metodi è stata confermata e segnalata [36,37].

Si prevede che l’acqua molecolare ricca di idrogeno possa essere facilmente utilizzata al posto dell’acqua normale quotidiana e che tratterà efficacemente malattie croniche come le malattie legate allo stile di vita.

Ancora una volta si può trarre beneficio dall’idrogeno molecolare H 2 indipendentemente dal metodo di somministrazione ( incluso dal bere acqua di idrogeno molecolare) .

Inoltre, l’acqua di idrogeno molecolare è sicura e facile da bere a casa ( pensiamo che sia più facile bere acqua di idrogeno molecolare che iniettare soluzione salina ricca di idrogeno molecolare o inalare gas idrogeno molecolare)